N/A N/A N/A N/A N/A

Materiali naturali: tagua, buccia di arancia, pietra saponaria

La tagua è la noce di una palma originaria della regione amazzonica, tra Ecuador, Perù e Colombia. Una pianta altissima, che può raggiungere i 25-30 mt di altezza, con foglie lunghe fino a 6 metri. I suoi frutti appena colti sono molto teneri, ma con un naturale processo di essiccazione, si trasformano in una materia compatta, bianchissima e resistente.
Simile in tutto e per tutto all’avorio di origine animale, che può sostituire in moltissime lavorazioni, la tagua evita il rischio di estinzione per gli elefanti e costituisce una risorsa economica sostenibile per chi lo coltiva e chi lo lavora.
L’utilizzo di questo materiale non è prerogativa del commercio equo, come si potrebbe pensare: veniva infatti usato già nel secolo scorso per fare i bottoni. Conobbe anche un momento di grande successo negli anni 60, quando la scoprirono i più famosi couturier che inserirono nelle loro collezioni bijoux di tagua, fino a che non la sostituirono con la plastica.
Sapia, laboratorio artigianale colombiano ha ripreso la tradizionale arte del modellare la tagua in chiave moderna e creativa realizzando linee originali di accessori, come bigiotteria e portachiavi, particolarmente adatti per il merchandising perchè estremamente personalizzabili nelle diciture e nei colori.

Come personalizzare i prodotti in tagua:

incisione con laser;
cartoncino dedicato applicato al prodotto;
packaging personalizzato

Tra i nostri prodotti potrete trovare anche un altro materiale naturale ed insolito: la buccia di arancia essiccata che viene modellata dalle artigiane di Sapia, Colombia. La buccia d'arancia viene acquistata dalle donne che vendono succo d'arancia agli angoli delle strade di Bogotà. In tal modo si rende produttivo quello che fino a poco fa è stato considerato solo uno scarto e al contempo queste donne si trovano ad avere un reddito aggiuntivo che le aiuta non poco per le loro necessità di sostentamento. Le venditrici di succo conservano le bucce e le puliscono. Quando ne hanno alcuni sacchi le portano al laboratorio di Sapia, dove vengono tagliate nelle forme necessarie, modellate, assemblate e infine essiccate. La produzione è totalmente manuale, dall'essiccazione delle bucce, al loro taglio, fino all'assemblaggio.
L'aroma di arancio che sprigiona dai manufatti è totalmente naturale, in parte dovuto all'aroma di questa varietà di arance colombiane ed in parte all'accuratezza del processo di essiccazione. Sapia garantisce che l'aroma continuerà a sprigionarsi per 9 - 12 mesi e che in seguito, sfregando la buccia con un oggetto ruvido, essa tornerà a profumare.

Come personalizzare i prodotti in buccia di arancia essiccata:
cartoncino dedicato applicato al prodotto;
packaging personalizzato

La pietra saponaria

La pietra saponaria del Kenya è un silicato tenero che si adatta bene alla creazione di oggetti artistici e artigianali dalle forme e dagli usi più diversi. Le abbondanti cave nella zona di Kisii (Kenya) hanno consentito lo sviluppo di una raffinata produzione di sculture e oggetti utilitari e ornamentali e hanno tradizionalmente fornito alla popolazione locale una fonte di impiego e remunerazione. Il processo di creazione di un prodotto artigianale in saponaria inizia dalla scelta del blocco di pietra, che molte volte viene effettuato dall’artigiano stesso direttamente presso le cave.
Al momento di tagliare e scolpire la pietra si misura l’abilità e la sensibilità artistica dello scultore e da qui nasce l’originalità di ogni opera. Allo stato naturale la pietra di Kisii è di color crema e ruvida, ma quando viene immersa nell’acqua acquisisce un tocco estremamente liscio. Questa tappa della lavorazione, cioè quando l’artigiano lava la pietra in un’acqua che diventa schiumosa, è all’origine del nome pietra saponaria, nome con cui è comunemente conosciuta. La pietra è poi dipinta, incisa e lucidata dalle donne che effettuano anche un accurato controllo di qualità per verificare che ogni oggetto sia integro e completo in ogni sua parte.

Come personalizzare i prodotti in pietra saponaria:
incisione con laser;
cartoncino dedicato applicato al prodotto;
packaging personalizzato

Materiali naturali: tagua, buccia di arancia, pietra saponaria

La tagua è la noce di una palma originaria della regione amazzonica, tra Ecuador, Perù e Colombia. Una pianta altissima, che può raggiungere i 25-30 mt di altezza, con foglie lunghe fino a 6 metri. I suoi frutti appena colti sono molto teneri, ma con un naturale processo di essiccazione, si trasformano in una materia compatta, bianchissima e resistente.
Simile in tutto e per tutto all’avorio di origine animale, che può sostituire in moltissime lavorazioni, la tagua evita il rischio di estinzione per gli elefanti e costituisce una risorsa economica sostenibile per chi lo coltiva e chi lo lavora.
L’utilizzo di questo materiale non è prerogativa del commercio equo, come si potrebbe pensare: veniva infatti usato già nel secolo scorso per fare i bottoni. Conobbe anche un momento di grande successo negli anni 60, quando la scoprirono i più famosi couturier che inserirono nelle loro collezioni bijoux di tagua, fino a che non la sostituirono con la plastica.
Sapia, laboratorio artigianale colombiano ha ripreso la tradizionale arte del modellare la tagua in chiave moderna e creativa realizzando linee originali di accessori, come bigiotteria e portachiavi, particolarmente adatti per il merchandising perchè estremamente personalizzabili nelle diciture e nei colori.

Come personalizzare i prodotti in tagua:

incisione con laser;
cartoncino dedicato applicato al prodotto;
packaging personalizzato

Tra i nostri prodotti potrete trovare anche un altro materiale naturale ed insolito: la buccia di arancia essiccata che viene modellata dalle artigiane di Sapia, Colombia. La buccia d'arancia viene acquistata dalle donne che vendono succo d'arancia agli angoli delle strade di Bogotà. In tal modo si rende produttivo quello che fino a poco fa è stato considerato solo uno scarto e al contempo queste donne si trovano ad avere un reddito aggiuntivo che le aiuta non poco per le loro necessità di sostentamento. Le venditrici di succo conservano le bucce e le puliscono. Quando ne hanno alcuni sacchi le portano al laboratorio di Sapia, dove vengono tagliate nelle forme necessarie, modellate, assemblate e infine essiccate. La produzione è totalmente manuale, dall'essiccazione delle bucce, al loro taglio, fino all'assemblaggio.
L'aroma di arancio che sprigiona dai manufatti è totalmente naturale, in parte dovuto all'aroma di questa varietà di arance colombiane ed in parte all'accuratezza del processo di essiccazione. Sapia garantisce che l'aroma continuerà a sprigionarsi per 9 - 12 mesi e che in seguito, sfregando la buccia con un oggetto ruvido, essa tornerà a profumare.

Come personalizzare i prodotti in buccia di arancia essiccata:
cartoncino dedicato applicato al prodotto;
packaging personalizzato

La pietra saponaria

La pietra saponaria del Kenya è un silicato tenero che si adatta bene alla creazione di oggetti artistici e artigianali dalle forme e dagli usi più diversi. Le abbondanti cave nella zona di Kisii (Kenya) hanno consentito lo sviluppo di una raffinata produzione di sculture e oggetti utilitari e ornamentali e hanno tradizionalmente fornito alla popolazione locale una fonte di impiego e remunerazione. Il processo di creazione di un prodotto artigianale in saponaria inizia dalla scelta del blocco di pietra, che molte volte viene effettuato dall’artigiano stesso direttamente presso le cave.
Al momento di tagliare e scolpire la pietra si misura l’abilità e la sensibilità artistica dello scultore e da qui nasce l’originalità di ogni opera. Allo stato naturale la pietra di Kisii è di color crema e ruvida, ma quando viene immersa nell’acqua acquisisce un tocco estremamente liscio. Questa tappa della lavorazione, cioè quando l’artigiano lava la pietra in un’acqua che diventa schiumosa, è all’origine del nome pietra saponaria, nome con cui è comunemente conosciuta. La pietra è poi dipinta, incisa e lucidata dalle donne che effettuano anche un accurato controllo di qualità per verificare che ogni oggetto sia integro e completo in ogni sua parte.

Come personalizzare i prodotti in pietra saponaria:
incisione con laser;
cartoncino dedicato applicato al prodotto;
packaging personalizzato